Benvenuto in Valpolicella!

 

Ci troviamo in un territorio abbracciato a nord dalle Prealpi e ovest dal Lago di Garda godendo così di un

clima perfetto per la coltivazione delle uve. Stupende geometrie disegnate da vigneti, da muretti a secco, le “marogne”, borghi e ville venete invitano alla scoperta di un territorio ricco di storia, bellezza e prodotti enogastronomici.

Le colline e il Lago di Garda

Le colline e il Lago di Garda

Pieve di San Floriano

Pieve di San Floriano

Marogne e ciliegi in fiore

Marogne e ciliegi in fiore

Vigneti

Vigneti

La nostra storia è la nostra ricchezza

La presenza dell’acqua, di animali e della pietra focaia ha attirato l’uomo su queste colline sin dalle epoche più remote. La grotta di Fumane rappresenta oggi uno dei siti preistorici di maggiore interesse al mondo.

La Valpolicella in epoca romana rappresentava un importante crocevia, era infatti percorsa dalla Via Claudia Augusta che collegava la penisola con il Brennero.

Il termine Valpolicella ha probabilmente origine romana vallis polys cellae, valle dalle molte cantine.

L'estrazione e la lavorazione del marmo rosa della Valpolicella sono da millenni una delle principali attività economiche della zona. L'estrazione avveniva già in epoca romana e la stessa Arena di Verona è stata realizzata con la pietra Prun e di Sant'Ambrogio.

 Oggi le aziende della zona lavorano marmi, 

pietre e graniti destinati alle costruzioni ed agli edifici prestigiosi di tutto il mondo. 

Arche Scaligere

Arche Scaligere

Arena di Verona

Arena di Verona

Pietra della Lessinia

Pietra della Lessinia

Tetto in pietra della Lessinia

Tetto in pietra della Lessinia

Villa Palazzo della Torre

Villa Palazzo della Torre

Villa Serego Santa Sofia

Villa Serego Santa Sofia

Villa Novare

Villa Novare

Nel periodo della Repubblica di Venezia, la Valpolicella fu interessata dagli investimenti nella campagna, si formarono i latifondi con al centro grandi ville con una funzione sia agricola che di rappresentanza: Novare, Santa Sofia, Squarano, Rizzardi e Villa della Torre sono alcune delle sfarzose ville, alcune disegnate da importanti architetti dell'epoca tra cui Michele Sanmicheli e Andrea Palladio.

Negli ultimi cinquant'anni il vino è diventato il principale prodotto della Valpolicella. In passato però, c’è stato il tempo delle ciliege che erano famose quanto il vino. Oggi i frutteti lasciano spazio ai vigneti ma a fine aprile si possono ancora sorgere splendide fioriture punteggiare di bianco le valli.

 

L’uvaggio di varietà autoctone permette di produrre quattro vini caratterialmente molto diversi: il fruttato Valpolicella, il corposo Ripasso, il nobile e potente Amarone, il dolce ed elegante Recioto.

Per quanto riguarda la gastronomia sono diversi i piatti tipici della tradizione, a seconda della stagione potrai trovarli anche nel nostro menù.

Vigneti in inverno a Fumane

Vigneti in inverno a Fumane

Uva corvina

Uva corvina

Uva in appassimento

Uva in appassimento

Spezzatino di vitello e polenta

Spezzatino di vitello e polenta

Osteria La Cooperativa

Via Ca Dedè 26

Pedemonte, Verona

Tel. 045 6838634

osterialacooperativa@gmail.com

#osterialacooperativa

© 2018 by Osteria La Cooperativa _ Design by BHT

Arche Scaligere